fbpx
 

Senza categoriaAnsia nei bambini: consigli ai genitori su come gestirla | Paola Dondoli

26 Marzo 20210

La paura è un’emozione molto comune nei bambini che non va mai sottovaluta. Sia che si cerchi di minimizzarla o di assecondarla la paura rischia di diventare cronica.

Come aiutare quindi un bambino ad affrontare le sue paure e a gestirle?

  • Le paure vanno affrontate e non sfuggite:

Incoraggia il tuo bambino ad entrare in contatto con le sue paure

Quando abbiamo paura di qualcosa, la nostra prima reazione è quella di evitare ciò che più temiamo. Tuttavia, evitare le situazioni che intimoriscono non fa altro che ampliare l’ansia Fai in modo che il bambino parli della sua paura e mentre ne parla l’unica cosa che devi fare è ascoltarlo. Dopo, insegnagli a toccarla con mano accompagnandolo e presto imparerà che la paura scompare.

  • Insegna la cultura dell’errore

Il mondo in cui viviamo ci spinge ad essere i migliori. E’ invece utile far comprendere ai nostri figli che lo scopo della vita è imparare ed impariamo solo sbagliando. Cerca di fargli capire che se sbaglia non smetti di amarlo e per essere amato non ha bisogno di essere sempre bravo e perfetto.  Incoraggialo ad impegnarsi, certo, ma accogli i suoi errori e imperfezioni.

  • Ricompensalo quando fa bene

Siamo abituati a puntare il dito sull’errore ma diamo per scontato quando tutto è fatto bene. Cerca di notare non solo quando tuo figlio sbaglia ma anche quando fa bene e diglielo! Una piccola ricompensa serve ad incoraggiarlo a fare meglio.

  • Concentrati sul lato positivo

I bambini hanno una grande immaginazione e quando sono in una situazione critica, in preda alla paura, tendono ad immaginare le cose più brutte che potrebbero succedere nella loro vita. Anziché criticare tuo figlio cerca di fargli vedere l’altra faccia della medaglia: c’è n’è sempre una. Coinvolgilo in quello che fai e dopodichè lodalo per quello che ha fatto come se tu non avessi potuto fare a meno del suo aiuto.

  • Pianifica un momento di relax con tuo figlio

Anziché mettere fretta e gridare “sbrigati, sbrigati” programma uno spazio di tempo di relax. A volte anche quello che pensi sia un rilassamento per lui, come fare uno sport o la lezione di danza, è invece un impegno. E’ quindi importante dedicare un po’ di tempo al gioco per puro divertimento oppure trovare momenti anche solo per ridere insieme.

  • Si impara di più dall’esempio che dalle parole

Uno degli apprendimenti più efficaci è quello per imitazione. Sappi che quello che fai tu, tuo figlio lo imiterà. Quindi non puoi dire parolacce e poi sgridare tuo figlio se le ripete, non puoi farti prendere dall’ansia e poi pretendere che tuo figlio non sia ansioso. Concediti la possibilità di esprimere le tue fragilità

  • Aiutalo a sviluppare le capacità di problem solving

Quando tuo figlio ha un problema, incoraggialo e aiutalo a trovare la soluzione. Non ci sono problemi senza soluzione e se tu lo aiuti ad individuare le possibili soluzioni piano piano comprenderà anche lui che tutto è risolvibile senza scoraggiarsi e incrementando la sua autostima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Seguimi su i social networks:

Seguimi su i social networks:

Dove sono

Studio Paola Dondoli
Via Della Stazione, 27
50021 Barberino Val d’Elsa (FI)

c/o Castelfiorentino Centro Medico ILEX
Via Masini 26
50051 Castelfiorentino  (FI)

c/o Centro Medico Salus
Viale G. Matteotti, 193
50052 Certaldo (FI)

c/o Studi Medici Ippocrate
Farmacia Sarlo
Via F.lli Bandiera, 67
53034 Colle Val d’Elsa loc. Gracciano (SI)

c/o Studio Medico Oculistico
Nuti Prof. Alessandro
Viale Pietro Toselli
53100 Siena

c/o Studi Medici Farmacia Dr. Panni
Via Del Cancellone
58024 Valpiana (GR)

Copyright by PaolaDondoli. All rights reserved. Partita Iva e CF: P.I. 05665670484

Qui le Note Legali | Qui la Politica dei Cookies e Privacy | Qui il Disclaimer sui contenuti del sito | Sito creato da GONNELLI&ASSOCIATI

Qui le Note Legali | Qui la Politica dei Cookies e Privacy | Qui il Disclaimer sui contenuti del sito

×

Perché sei qui?

Clicca sul mio nome per iniziare una conversazioni WhatsApp. Vorrei ascoltarti.

× WhatsApp